venerdì 23 dicembre 2016

Campione del mondo e campione di solidarietà: Attilio Albachiara per Telethon


Il 24 dicembre raccolta fondi per la ricerca, con le pizze di Attilio Albachiara.

Attilio Albachiara, noto pizzaiolo di Acerra, campione del mondo per la pizza STG, nel 2012 e nel 2015, e coordinatore della associazione "Mani d'oro", che raccoglie akcune delle migliori pizzerie della regione, si dimostra, ormai da 13 anni, attento ai meno fortunati.


Dal 2003, infatti, Attilio organizza una raccolta fondi per finanziare Telethon e la ricerca sulle malattie rare.
Con 5 euro potrete portare a casa tre pizze preparate dal maestro e contribuire ad una buona causa.

La raccolta avverrà il 24 dicembre dalke 12.00 alle 17.00 all'esterno della sua pizzeria ad Acerra ak Corso Vittorio Emanuele II , 67. Oltre alla pizza sarà possibile assistere a spettacoli ed intrattenimento per i bambini.
Non manchiamo, diamo tutti il nostro aiuto!

sabato 17 dicembre 2016

Olio e Pomodoro raddoppia! Il 18 dicembre inaugurazione a Via Scarlatti


Inaugurazione Olio & Pomodoro Via Scarlatti 38-42

Olio & Pomodoro raddoppia. Dopo il primo grande successo raggiunto tre anni fa con la sede di Via Cilea, i soci fondatori hanno deciso di raddoppiare e di aprire una nuova pizzeria in Via Scarlatti 38-42, ad angolo con Via Morghen. A parte Salvatore Marco Grasso che proviene da una tradizione centenaria nel mondo delle pizzerie, ossia Gorizia 1916, gli altri soci fanno parte di ambienti lavorativi diversi. Da alcuni anni hanno deciso di mettere insieme la loro passione per il mondo del food che si è concretizzata nel progetto Olio & Pomodoro. Un format semplice ma d’effetto. La pizza di Olio & Pomodoro si contraddistingue per un buon impasto a lunga lievitazione, condito con ingredienti di prima qualità. In carta non mancano gli antipasti con i fritti della tradizione: crocché realizzato con patate di Avezzano, arancini e frittatine. Dalla collaborazione con lo chef Gennaro Esposito è nata la pizza Sorrentina, una margherita alternativa con pomodoro San Marzano a pacchetelle che riporta la memoria ai vecchi tempi, quando le nonne ci preparavano la pasta al pomodoro. Per tre anni consecutivi, Olio & Pomodoro ha partecipato a Festa a Vico e nel 2016 è stata presentata la pizza Gregoriana, con porchetta di mangalica Jolanda De Colò, provola e caciocavallo barricato di Gregorio Rotolo, ispirata dallo charcutier napoletano Salvatore Cautero. Anche la selezionata offerta di vini al calice (quasi tutti di aziende settentrionali) o la scommessa dell'abbinamento pizza-champagne grazie alla partnership con Vranken - Pommery, hanno contribuito a distinguere la pizzeria come un locale giovane e dinamico. Anche il locale di Via Scarlatti, come quello di Via Cilea, sarà aperto a pranzo e a cena e non ha giorni di chiusura settimanale. Si potrà partecipare all’inaugurazione del 18 Dicembre alle ore 20 solo su invito.

venerdì 18 novembre 2016

La pizza di Gianni Ostetrico è uno "Tsunami"!

Pizzeria "Il ritorno dello Tsunami"
via San Rocco 1a
Marigliano (NA)

Per una volta faccio uno strappo alla regola.
Recensisco una pizzeria da asporto...

Si perchè non è detto che per trovare una buona pizza ed un pizzaiolo con una buona mano si debba per forza "accomodarsi".

Tanti pizzaioli oggi famosi hanno cominciato con una pizzeria da asporto per poi compiere il passaggio successivo, quello del locale con posti a sedere.

Uno di questi potrebbe essere Gianni Ostetrico, giovane pizzaiolo napoletano ( e sosia di Rocco Hunt, tra l'altro!) con una gavetta presso la pizzerie "Sorelle Bandiera" ai Tribunali ,"Gianni al Vesuvio" a Torre del Greco , da Mascolo a via Nazionale a Napoli ( adesso "Ieri, oggi e domani") come vice dell'amico Enzo Bastelli , al Ghekale di Nola come responsabile della pizza fritta.



 Oggi Gianni ha scommesso su se stesso e ha deciso di ripartire da Marigliano, in un quartiere popolare, con una pizzeria da asporto.
Questo però non fa sì che Gianni si impegni di meno per offrire un prodotto con meno qualità rispetto ad una pizzeria tradizionale, anzi.... molti pizzaioli dovrebbero prenderlo ad esempio.

Pizza a lunga lievitazione ( e si vede che ha appreso alcuni "trucchi del mestiere da Enzo Bastelli), ingredienti di qualità e velocità di consegne. Tutto quello che serve per fare della pizzeria di Gianni un punto di riferimento per Marigliano e di lancio per il giovane pizzaiolo napoletano.

Qui alcune delle sue creazioni..... amici mariglianesi amanti della buona pizza.... non perdetevi la pizza di  Gianni Ostetrico.... non ve ne pentirete!

Pizza con crocchè e granella di patate

Pizza con crocchè e granella di patate
 


Margherita con bufala


Pancetta arrotolata, pomodorini gialli e provola

Siciliana con melanzane a funghetto




giovedì 17 novembre 2016

Qualcosa DiMè: una serata tra pizza e cultura enogastronomica

Le pizze di Gianfranco Iervolino ed i pomodori "DiMè": una accoppiata vincente


Quella organizzata alla Pizzeria "Morsi & Rimorsi" di Caserta il 7 novembre per presentare la linea di Pomodori "DiMè" della start -up "La Mia Terra", è stata una serata che ha dimostrato, per l'ennesima volta, come la valorizzazione delle eccellenze enogastronomiche della nostra terra sia la scelta vincente per far prosperare la nostra economia ed il lavoro in Campania.


 "La Mia Terra" ha realizzato una linea di conserve di pomodoro, presentati dal fondatore Paolo Graziano,  che contengano tutte le cultivar più pregiate della campania, con i pomodori conservati in vasi di vetro, nel loro succo o in acqua e sale, senza alcuna aggiunta di conservanti.

Tale sistema di raccolta e conservazione, ha spiegato l'agronomo Luigi Cavaliere, permette uno sfruttamento naturale dei nostri suoli, per anni martoriati dall'uso di farmaci e sistemi di coltivazione e raccolta intensivi.

E la cultura del mangiare sano per vivere meglio è alla base della strategia di marketing della Crosshub Srl che ha curato la pubblicità della DiMè.


La serata, coordinata dalla giornalista Antonella D'Avanzo è stata impreziosita dalle pizze del maestro Gianfranco Iervolino che con la sua bravura e la solita classe, grazie ad una serie di margherite e marinare, o meglio "napoletane" diverse ha dimostrato la poliedricità d'uso dei pomodori DiMè.
Margherita con pomodoro di Corbara "Il Conte" 

Napoletana con pomodoro San Marzano a filetti "Il Re" ed alici

Margherita con pomodorini pregiati Dulcisio "Il Visconte" e provola

Napoletana con pomodoro giallo a pacchetelle  "Il Duca" ed olive nere

Assoluto di marinara con pomodoro nobile "Il Marchese" (con tripla concetrazione di licopene)
La serata si è conclusa con un assaggio di graffette farcite con la crema "Galamella" di Dario Meo ( responsabile della distribuzione della linea DiMè) e del panettone del pasticciere Aniello Di Caprio della scuola "Dolce e Salato" di Maddaloni.


Pizzeria Morsi & Rimorsi
Viale Dei Bersaglieri 14
Caserta



mercoledì 16 novembre 2016

La Pizzeria Di Matteo compie 80 anni con un magnifico evento.

“80 VOGLIA DI PIZZA!”
La tradizione Di Matteo compie 80 anni


Nella smorfia napoletana 80 fa “ ’a vocca ”, la bocca, un numero più che perfetto se, per l’occasione, a tirarlo fuori dal “panariello” della tombola è la storica Pizzeria Di Matteo che in questo 2016 ha raggiunto le sue prime 80 primavere. La bocca rappresenta il racconto, quello che spesso le famiglie si tramandano di generazione in generazione fino, in alcuni casi, a tramutarlo in tradizione. E se a raccontare sono i Di Matteo allora davvero possiamo affermare che la loro storia assume la forma della tradizione che si è plasmata e definita tra le mani di chi, nel tempo, ha ereditato e poi trasmesso l’arte della buona pizza. E’ quindi aria di festa per la Pizzeria Di Matteo che il prossimo 27 Novembre alle ore 20.00 darà il via ad “80 Voglia di Pizza”, un evento celebrativo per commemorare e ricordare coloro i quali hanno negli anni aiutato a rendere celebre il nome di questo locale. A fare gli onori di casa sarà Salvatore Di Matteo, ultimo erede della tradizione familiare, che ai presenti farà degustare dall’antipasto al dolce “80 anni di specialità Di Matteo”. 
Special guest della serata la Stella Michelin Pasquale Palamaro, Chef del Ristorante Indaco ed Executive Chef dei ristoranti dell’Albergo della Regina Isabella di Ischia, che, per l’occasione, presenterà la sua creazione intitolata “Affogato napoletano”, una pizza fritta che sarà realizzata a quattro mani con Salvatore Di Matteo.
L’iniziativa è promossa dall’Associazione Terronian che, anche in questa circostanza, ha voluto porre l’accento sulle questioni sociali e solidali. Infatti parte del ricavato dell’evento verrà devoluto alla Protezione Civile per supportare le popolazioni colpite dal sisma del 24 Agosto e da quelli successivi del 26 e del 30 Ottobre. Altro promotore dell’evento è il marchio Eccellenze del Sud, realtà ormai imprescindibile dalla figura di Salvatore Di Matteo, che punta costantemente l’accento sull’importanza dell’utilizzo di prodotti di qualità per la realizzazione di un buon piatto e, in questo caso, di una buona pizza.
Moderatrice della serata sarà la giornalista enogastronomica Luciana Squadrilli, autrice del libro “La buona pizza” che ha visto la sua prima pubblicazione la scorsa estate.
Per comunicare in chiave del tutto moderna quest’evento che vuole raccontare la tradizione non si poteva che scegliere lo stile accattivante di Claudio Di Casola e Valeria Papi, i giovani food blogger che col loro EATammece “getteranno” direttamente nelle pietanze della serata anche coloro che distano da Napoli centinaia di chilometri!
Quindi alla Pizzeria Di Matteo non resta che agitare nuovamente il panariello per tirar fuori un bel 24… sì, proprio il numero della pizza, quella che da 80 anni tutti possono “gustare” al civico 94 di via Tribunali a Napoli.
Si ringraziano i partner  Le Farine Magiche, Molino Vigevano, Azienda agricola Punzo, Azienda vinicola Vigna Villae, La Fiammante, Ferrarelle, Pastificio De Cecco, Gruppo Nastro Azzurro-Birra Peroni, Bernardini Gastone e Cicoli Rocco per aver contribuito alla realizzazione dell’evento.


Posti limitati. La partecipazione è consentita solo previo prenotazione. Per info e prenotazioni: info@terronian.com

venerdì 11 novembre 2016

Parthenope, la nuova frittatina della pizzeria "Di Fiore dal 1987"

La pizze e "Parthenope", la nuova frittatina della pizzeria "Di Fiore dal 1987"

Pizzeria "Di Fiore dal 1987"
Corso Vitt. Emanuele 161, Acerra, NA 80011
Telefono: 081 520 2715


Della Pizzeria Di Fiore ( già "Regina 2" ) ci eravamo già occupati tempo fa, sottolineando la bravura del pizzaiolo Pasquale Di Fiore ad unire lo stile classico della pizza napoletana con ingredienti di prima qualità.

Siamo ritornati di nuovo da Pasquale un po' di tempo fa... e bisogna dire che alle spettacolari pizze di Pasquale - qui vi mostro una ottima margherita e una con speck e fiori di zucca - si sono affiancate delle fritture di primissimo livello, ad opera di Fabio Eustacchio.






Tra queste devo assolutamente segnalare la "Parthenophe" la frittatina ( dalla forma omaggiante al nostro Vesuvio) ripiena di parmigiana di melanzane e salsiccia sbriciolata.... una vera bomba di gusto che vale assolutamente la pena provare.




Per il resto il giudizio sulla pizza di Pasquale non cambia, pizza leggera, ben cotta in pieno stile napoletano, come tradizione vuole.

Se prima  quindi avevate un ottimo motivo per andare alla pizzeria "Di Fiore".... beh, adesso ne avete due! 

lunedì 7 novembre 2016

Qualcosa DiMè: Gianfranco Iervolino interpreta con le sue pizze i nuovi sei pomodori del marchio DiMè



Qualcosa DiMé
7 Novembre 2016 ore 19 presso la Pizzeria Morsi & Rimorsi di Caserta
Lunedì 7 Novembre 2016, alle ore 19, il maestro pizzaiolo Gianfranco Iervolino interpreterà con le sue pizze, per la stampa e gli addetti al settore, i sei pomodori a marchio DiMé presso la pizzeria Morsi & Rimorsi di Caserta dei Fratelli Capece e di Gianfranco Iervolino. La degustazione si concluderà con un Bon Bon con la Galamella, la crema spalmabile senza olio di palma prodotta dall’azienda Trentaquattro di Dario Meo. Si ringraziano i fratelli Capece ed il maestro Gianfranco Iervolino per aver subito creduto fiduciosamente nel progetto e per aver offerto la propria ospitalità per l’evento.

Prima della degustazione, verrà presentata la start-up campana La Mia Terra S.r.l.
Il progetto DiMé nasce da un’idea di Paolo Graziano, titolare dell’azienda. Per ottenere dei buoni frutti bisogna partire da una buona terra. Tutti i prodotti sono coltivati in terreni assolutamente controllati e selezionati per le loro preziose caratteristiche in termini di integrità, posizione geografica e metodi di coltivazione totalmente biologici.
All’incontro interverranno:
Paolo Graziano, titolare dell’azienda
Luigi Cavaliere, esperto di pomodori
Lucio Iaccarino, Branding Specialist della società di consulenza Crosshub Srl
Gianfranco Iervolino, maestro pizzaiolo
Diego Mensitieri, Temporary Marketing Manager della società di consulenza CrossHub Srl

Partner della serata:
Ferrarelle

Cantine San Salvatore

mercoledì 12 ottobre 2016

“Mpustarelle e Sfogliatelle – I Magnifici 7”: tra dolce e salato a " 'O Sfizio d'a Notizia"

Il 17 ottobre presso “’O Sfizio d’’a Notizia” di Napoli
“Mpustarelle e Sfogliatelle – I Magnifici 7”
col professor Fabrizio Mangoni e sette grandi artigiani del gusto


Lunedì 17 ottobre alle ore 21,00 presso “’O Sfizio d’’a Notizia” nuovo viaggio nella storia gastronomica di Napoli con “Mpustarelle e Sfogliatelle – I Magnifici 7”, sette artigiani di spicco del variegato mondo dell’arte bianca e due grandi specialità partenopee. Le ‘mpustarelle sono panini della tradizione rilanciati da O Sfizio d’’a Notizia e sviluppati da Enzo Coccia ed Eduardo Ore in collaborazione col panificio Malafronte di Gragnano impiegando un’esclusiva miscela di farine del Molino Dallagiovanna. Il lato dolce della serata sarà, invece, rappresentato dalle sfogliatelle, dolci tipici della pasticceria napoletana, che verranno proposte in tre versioni da altrettanti maestri pasticcieri. A condurre gli ospiti in questo percorso degustativo sarà il professore Fabrizio Mangoni, profondo conoscitore della storia della pasticceria e delle tradizioni gastronomiche napoletane. 
L’evento, organizzato dal maestro pizzaiolo Enzo Coccia e dal Molino Dallagiovanna in collaborazione con Laura Gambacorta, vedrà la partecipazione, in aggiunta allo stesso Coccia, di Eduardo Ore, Massimiliano Malafronte, Luigi Dallagiovanna, Salvatore Capparelli, Vincenzo Mennella e Ciro Scarpato.  
Partner dell’evento sono Molino Dallagiovanna, Menabrea, Enoteca Il Torchio e Ferrarelle.

Menu
‘Mpustarella con pomodorini datterini freschi, pecorino bagnolese semistagionato, bresaola di bufala consorzio Alba, rucola ed olio extravergine dop
‘Mpustarella con scarola riccia cruda, pomodorini semisecchi, olive nere di Gaeta, lardo di Colonnata, melanzane sottolio
‘Mpustarella con provola di latte vaccino, soffritto e friarielli
Sfogliatella Seicentesca (by Ciro Scarpato)
Sfogliatella Santa Rosa (by Salvatore Capparelli)
Sfogliatella classica (by Vincenzo Mennella)

Birre Menabrea
Acqua Ferrarelle

L’ingresso è solo su invito.
Per richiedere l’invito: laugam@libero.it

’O Sfizio d’ ‘a Notizia
Via Michelangelo da Caravaggio, 49/51
Napoli
Tel. 081 7148325
Aperto solo la sera – Chiuso il lunedì

domenica 9 ottobre 2016

L'Oro del Vesuvio: la pizza fritta incontra quella al forno in una cornice d'eccezione.



L'Oro del Vesuvio

La pizza fritta napoletana incontra la pizza al forno del Vesuvio il 10 Ottobre alle 19.30 presso la Pizzeria Lucignolo dei Fratelli Prisco in Via Argano 1 a Boscotrecase (Na). Protagoniste della serata due giovani pizzerie: 1947 Pizza fritta di Vincenzo Durante con Isabella De Cham e Pizzeria Lucignolo dei Fratelli Giacomo e Giovanni Prisco. Isabella e Giovanni sono due giovani pizzaioli che già stanno facendo, ognuno per proprio conto, parlare molto bene di sé per le loro pizze. L'evento sarà l'occasione giusta per assaggiarle. La serata partirà con i fritti della tradizione delle due pizzerie, seguiranno quattro assaggi di pizze fritte ed al forno.
Isabella De Cham è una giovane pizzaiola che da un anno lavora presso 1947 Pizza Fritta in Via Pietro Colletta 16, di Vincenzo Durante. Dopo le esperienze presso la pizzeria Oliva - Concettina ai Tre Santi prima ed a La Masardona poi, Isabella ha incontrato per puro caso Vincenzo Durante, che ha aperto la sua pizzeria nel 2014. Nonostante la giovane età, Isabella ha subito dimostrato la sua passione per il mondo della pizza in generale, ma soprattutto della pizza fritta. Vincenzo Durante è la mente di tutto quello che si decide in pizzeria, dove si occupa anche dell’accoglienza in sala.
Giovanni Prisco è un giovane pizzaiolo dalle belle speranze. Appassionato di pizza sin da bambino, ha coltivato negli anni la sua passione. Da circa un anno ha preso le redini in mano della pizzeria di famiglia che si trova a Boscotrecase, nel Parco del Vesuvio. La pizza al forno di Giovanni Prisco nasce da una ricetta messa a punto personalmente, dopo un lungo lavoro di ricerca. Per quanto riguarda gli ingredienti, alla Pizzeria Lucignolo dei Fratelli Prisco si cerca sempre di valorizzare il territorio. Giacomo Prisco si occupa del food&beverage della pizzeria, della gestione della sala, ma è anche bartender. Nel 2015 ha vinto il premio come miglior cocktail afterdinner chiamato Dreaming Sofia Loren, dedicato alla nota attrice. Nello stesso anno ha partecipato al mondiale IBA a Sofia e si è piazzato al terzo posto nella categoria predinner.
L’Oro del Vesuvio mette insieme due elementi partenopei: l’Oro di Napoli, la pizza fritta, ed il Vesuvio, rappresentato dalla pizza al forno. Un’occasione giusta per conoscere ed assaggiare le pizze di due giovani pizzaioli talentuosi.
In abbinamento i vini di Casa Setaro, presentati da Massimo Setaro. E dulcis in fundo, una piacevole sorpresa che vedrà come protagonista la Galamella, una crema spalmabile realizzata dall’azienda Trentaquattro di Dario Meo, interpretata da uno dei due pizzaioli.
L'evento è aperto sia alla stampa che al pubblico, ma è a numero chiuso.
Per info e prenotazioni fino ad esaurimento posti telefonare allo 081 0483448

mercoledì 21 settembre 2016

Premio Eccellenze del Sud 2016: una serata di stelle!


Premio Eccellenze del Sud 2016
22 Settembre "Villa Signorini" ore 20.30

Da un'idea nata dall'Associazione Terronian, organizzazione dedita alla valorizzazione delle terre del Sud Italia e delle terre del Sud del mondo, ritorna il Premio Eccellenze del Sud .
L'intento principale è quello di promuovere  il territorio attraverso le sue eccellenze ambientando questo appuntamento annuale nel contesto di uno dei siti storici di grande prestigio presenti nel Meridione
Location scelta per l'edizione 2016  Villa  Signorini  a pochi passi dal famoso sito archeologico di Ercolano in Via Roma, 43. Durante la serata saranno omaggiati con l'assegnazione del premio Eccellenze del Sud 2016, personaggi di grande spessore e rilievo legati al territorio meridionale. Tra i premiati che prenderanno parte all'evento ci sarà Antonello Perillo, Caporedattore Responsabile del Tgr Campania;  Alessandra Clemente, Assessore alle politiche giovanili del Comune di Napoli;  Mimmo Pesce, Presidente Unicef Campania; la stilista partenopea Susy Sposito; l’editore Gino Giammarino; lo Chef stellato Pasquale Palamaro; Pasquale Palma, il noto comico del programma tv Made in Sud; l'Associazione La Paranza, organizzazione dedita alla promozione delle Catacombe di Napoli; i giovani attori di Casa Surace, la Scuola di Estetica Liliana Paduano, il Professore Marco Musella Presidente di Meridonare, l'Associazione Base Condor operante nel campo della protezione civile ed in tutte le attività concernenti il sociale e le attività ricreative.
Durante la serata verrà inoltre assegnato il premio speciale “Medici del Cuore” allo Staff Medico della SSCNapoli. Attesa la partecipazione  straordinaria del noto giornalista e critico televisivo Gianni Ippoliti  che interverrà nel corso della kermesse al fianco della giovane Fabiana Latini, conduttrice della serata.
A fare gli onori di casa sarà la cantautrice Shara, ideatrice del Terronian Project, insieme al Maestro pizzaiolo Salvatore Di Matteo curatori dell'evento. Shara sarà inoltre accompagnata nella sua esibizione dal pianista ed arrangiatore Pasquale Faggiano, dal chitarrista Carlo Fimiani, dal bassista Enzo Autuori e dal percussionista e batterista Davide Cantarella coi quali presenterà due brani tratti dal suo ultimo lavoro discografico “Vento del Sud”. 
L'aspetto enogastronomico sarà curato da Salvatore Di Matteo della nota pizzeria Di Matteo in collaborazione con Villa Signorini. Per questa cena sotto le stelle, saranno realizzati piatti tipici della tradizione meridionale coi prodotti d'eccellenza del nostro territorio offerti dagli sponsor dell’evento. 
La serata terminerà allietata da una dolce specialità del Maestro pasticciere Ugo Mignone.
il Premio Eccellenze del Sud 2016 supporta Sbarro e La Casetta Onlus attraverso l’assegnazione di una borsa di studio per un ricercatore della Fondazione Sbarro, e la Casetta Onlus, una realtà locale che sostiene la popolazione più disagiata.All’interno dell’evento sarà anche presentata la creazione di un gioiello «La Riggiola», realizzato dall’artigiana e designer campana Mariagrazia Peluso, il cui ricavato sarà devoluto alla ricerca ed i quadri dedicati a Napoli  dell’ architetto, designer, landscaper, Fabio D’Alema il cui ricavato sarà donato alla Casetta Onlus di Anna Gallo.

venerdì 2 settembre 2016

"10", la nuova pizzeria di Diego Vitagliano apre il 10 settembre

10 Pizzeria Corso Umberto I, 167/169 (lungomare di Pozzuoli) Pozzuoli
Telefono: 08119369713

Aperto tutti i giorni a cena 



Finalmente sul lungomare di Pozzuoli nasce un locale giovane e ricco di novità.
Sabato 10 settembre, a partire dalle ore 19, apre sul lungomare di Pozzuoli 10, la pizzeria del “fantasista della pizza” Diego Vitagliano, un nuovo concept di ristorazione basato sui prodotti di eccellenza dei Campi Flegrei e tante innovazioni tecnologiche. Promotrice del progetto è la startup PizzaNova S.r.l. con la consulenza marketing di Giuseppe Gargiulo. 

Tante le novità che caratterizzano questo originale progetto di pizzeria napoletana. Primo fra tutti la pizza con impasti leggeri ad alta digeribilità che Diego Vitagliano realizza, coadiuvato da Ferdinando Guido suo giovane allievo e socio del progetto, grazie ai tanti anni d’esperienza maturati nel campo che gli hanno consentito di diventare uno dei migliori pizzaioli emergenti della nostra regione. Altro punto di forza, gli ingredienti d’eccellenza a Km 0 legati al territorio, selezionati grazie alla collaborazione con i contadini della Coldiretti Campania e i pescatori del Consorzio Pescato Campano, che caratterizzeranno le pizze ed anche i fritti classici della tradizione e quelli di mare realizzati con ricette che puntano lo sguardo verso l’innovazione. I dolci che potranno essere gustati in esclusiva nel locale saranno quelli del giovane pasticciere Tobia Scamardella che, dopo aver studiato presso la scuola di formazione Alma di Gualtiero Marchesi, ha aperto a Bacoli la sua bakery mediterranea, riuscendo a creare apprezzatissime torte americane con un gusto squisitamente italiano. La nuova pizzeria pensata per un pubblico giovane, che potrà ospitare comodamente quasi 100 persone, aprirà sul lungomare a due passi dal parcheggio multipiano del Comune che offre tariffe estremamente convenienti per la sosta. Nessun problema per chi vorrà prenotare un tavolo e intanto godersi Pozzuoli in compagnia di amici o della sua ragazza, un SMS o un messaggio Whatsapp lo informerà in tempo reale sulla disponibilità del proprio tavolo.

Ufficio stampa Dora Sorrentino
Mob. 328 2467520
E-Mail: ufficiostampa@10pizzeria.it


giovedì 1 settembre 2016

12 Settembre: Quattro maestri insieme nel nome della pizza A Telese Terme

Il 12 settembre doppio appuntamento CHIC con la pizza gourmet ad Aquapetra Resort & Spa di Telese Terme (Bn)
In mattinata il BtoB “In the Kitchen Tour” con chef e maestri pizzaioli e
in serata cena con pizze d’autore e champagne


Lunedì 12 settembre per la prima volta Aquapetra Resort&spa ospita un doppio appuntamento sulla pizza gourmet ideato da CHIC (www.charmingitalianchef.com), l’Associazione che riunisce oltre cento eccellenze della gastronomia italiana tra chef, pasticcieri e pizzaioli diretta da Raffaele Geminiani e presieduta da Marco Sacco Chef Patron del Ristorante Piccolo Lago.
Ad aprire la giornata la tappa campana di “In the Kitchen Tour”, l’innovativo circuito BtoBriservato agli operatori del settore della ristorazione che in questa occasione coinvolgerà per la prima volta, oltre agli chef, anche i maestri pizzaioli. Insieme daranno vita a delle improvvisazioni gastronomiche impiegando le eccellenze del territorio e i prodotti delle aziende partner CHIC.
Protagonisti della mattinata saranno i soci CHIC: Paolo Barrale del Ristorante Marennà di Sorbo Serpico (AV), Renato Bosco della Pizzeria Saporè a Verona, Giancarlo Casa della Pizzeria La Gatta Mangiona di Roma, Enzo Coccia della PizzAria La Notizia a Napoli, Gianluca D’Agostino del Veritas Restaurant a Napoli, Angelo D’Amico, Edi Dottori di Sala Della Comitissa a Baschi (TR), Eduardo Estatico di JKitchen – Hotel J.K. Place di Capri (NA), Rosanna Marziale del Ristorante Le Colonne di Caserta, Pier Giorgio Parini di Rimini, Franco Pepe della Pizzeria Pepe In Grani di Caiazzo (CE), Antonio Pisaniello de La Locanda di BU di Nusco (AV), Lino Scarallo di Palazzo Petrucci a Napoli, Cristian Torsiello dell’Osteria Arbustico a Valva (SA), Luciano Villani de La Locanda del Borgo presso Aquapetra Resort & Spa di Telese Terme (BN),  
Al loro fianco alcuni dei più importanti rappresentanti della cucina e della pizza di eccellenza della Campania e non solo: Mario Affinita del Don Geppi di Sant’Agnello di Sorrento (NA), Mirko Balzano, Paola Cappuccio della Pizzeria Verace di Portici (NA), Marco Caputi del Ristorante Maeba di Ariano Irpino (AV), Alfonso Crisci della Taverna Vesuviana di San Gennaro Vesuviano (NA), Davide Fiorentini della Pizzeria ‘O Fiore Mio di Faenza (RA), Francesco Fusco del Ristorante-Orto Il Moera di Avella (AV), Francesco Gallifuoco della Pizzeria Franco di Napoli, Carmine Granato della Pizzeria ‘O Scialatiello di Marigliano (NA), Gianfranco Iervolino della Pizzeria Morsi e Rimorsi di Caserta, Salvatore Kosta della Grotta del Buono di Aversa (CE), Salvatore Lioniello della Pizzeria Da Lioniello di Orta di Atella (CE), Giovanni Mariconda e i Fratelli pizzaioli Tango di Degusta di Avellino, Angelo Mazzacane di Falernum di Pomigliano d’Arco (NA), Pina Molitierno della Gelateria Vanilla Ice Lab di Caserta, Luigi Salomone di Piazzetta Milù di Castellammare di Stabia (NA), Ciro Salvo della Pizzeria 50 Kalò di Napoli, Salvatore Savastano della Pizzeria Bella Napoli di Napoli, Francesco Spagnuolo di Morabianca di Mirabella Eclano (AV), Gioacchino Francesco Vorraro della Braceria Bifulco di Ottaviano (NA).     
I prodotti e le  attrezzature a disposizione degli chef e degli artigiani della pizza saranno quelli dei partner CHIC quali Birra Amarcord, Ca D’Or, Koppert Cress, Mauviel e Magimix, Moet&Hennessy, Nespresso, Norge, Riso Buono, Spirito Contadino e Valverde e delle aziende d’eccellenza del territorio tra cui: Le Campestre, Acqua Pazza Gourmet, Azienda Agricola Verticelli, Birra Karma, Braceria Bifulco, Cantine del Taburno, Capolino Perlingieri, Carmasciando, Danicoop, Del Sesto, Fattorie La Rivolta, Fish Lab Market, Forni Izzo, Ho.Re.Ca. Service, Il Casolare, La CannavinaLa Sbecciatrice, Macelleria Salomone, Masseria Picone, Masseria Venditti, Mastro Enrico, Matese Funghi, Mozzarella D’Oro, Pentri, Tartufi D’Andrea, Torre a Oriente, Vinanda, Zafferano di Pietravairano.


L’appuntamento serale, intitolato “La Pizza è CHIC”, avrà inizio, invece, alle ore 20,00 con l'aperitivo a bordo piscina firmato dal resident chef Luciano Villani, a capo della brigata de La Locanda del Borgo di Aquapetra Resort & Spa.
A seguire, le pizze d’autore realizzate da quattro grandi artigiani, ambasciatori dell’eccellenza della pizza in Italia e, quindi, nel mondo.
I soci CHIC Renato Bosco di Saporè, Giancarlo Casa de La Gatta MangionaFranco Pepe di Pepe in Grani ed Enzo Coccia della PizzAria La Notizia, con i loro quattro diversi stili su formati e farciture, altrettante filosofie per lievitazioni e gestioni degli impasti, accompagneranno gli ospiti attraverso una degustazione di pizze al forno, fritte, napoletane e in teglia uniche per ingredienti, tecniche e bontà.
In abbinamento alle loro creazioni gli Champagne Moët & Chandon, Ruinart e Veuve Clicquot.



Chiusura rinfrescante con sorbetti e gelati naturali della maestra gelatiera Pina Molitierno di Vanilla Ice Lab seguiti dai liquori dell’Antica Distilleria Petrone e una selezione di miscele di caffè Nespresso.

Aquapetra Resort&Spa, nasce dal recupero di un’antica cava di pietra del 1858 nella campagna verde del Sannio, la provincia di Benevento, gran vigneto della Campania. Small Luxury hotel, offre 40 camere e suite sparse nel borgo, il Ristorante La Locanda del Borgo, l’AquaSpa per percorsi di remise en forme, la piscina interna ed esterna immersa tra gli ulivi. La proprietà è immersa in una tenuta di 25 ettari di bosco e uliveti con percorso di natural walking.

MENU
Aperitivo a bordo piscina by Luciano Villani

RENATO BOSCO
Doppio crunch di pizza con ricotta di bufala e porchetta di Ariccia
Doppio crunch di pizza con Monte veronese e mortadella di Prato

GIANCARLO CASA
Pizza "Romana" con pacchetelle di San Marzano, fior di latte di Morolo del Caseificio Scarchilli fatto a mano a latte crudo, filetti di acciughe del Cantabrico ed origano
Pizza "Krug per Roma" con raclette, verza e patate stufate nel forno a legna,
salsa carbonara e lardo picato "Re Norcino"

ENZO COCCIA
LA IPPOLITO CAVALCANTI:
pomodorini del piennolo saltati in padella, alici fresche, origano, menta
LA SCAPECE:
zucchine alla scapece, mozzarella affumicata di bufala, lardo di Colonnata e pepe

FRANCO PEPE
Margherita Sbagliata
I profumi del Matese

Sorbetti e gelati naturali by Pina Molitierno

In abbinamento:
Champagne Moët & Chandon, Ruinart e Veuve Clicquot
Liquori dell’Antica Distilleria Petrone
Caffè Nespresso

Costo della serata: euro 70,00 (champagne inclusi)

Info e prenotazioni:
Aquapetra Resort & Spa
Tel. 0824 941878
S.S. Telesina, 1 – 82037 Telese Terme (BN)

Contatti stampa:
Chic: Laura Gambacorta Mob. 349 2886327
Aquapetra resort&spa: Marina Martino Mob. 3284753999

Contatti CHIC:
Katia Piazzi Mob. 335 6658097

sabato 2 luglio 2016

Officina della pizza: Il nuovo menù estivo dei Fratelli Mennella

Dal 2 luglio all’Officina della Pizza dei fratelli Mennella arrivano le Perle torresi nel menu estivo
Rodolfo Tucci, il pizzaiolo de L'officina della pizza



Novità in arrivo nel menu estivo dell’Officina della Pizza, il locale di Torre del Greco di proprietà dei fratelli Mennella, già molto noti nel campo della pasticceria e della gelateria. Alla guida della pizzeria, nata nel 2014, c’è il giovane Rodolfo Tucci, terza generazione di una famiglia di pizzaioli e una lunga esperienza nel campo della ristorazione.
In questi due anni di vita l’Officina della Pizza ha conquistato il gradimento del pubblico grazie a un costante lavoro di sperimentazione sugli impasti che ha portato a un prodotto di grande leggerezza.
Da sabato 2 luglio con l’introduzione del menu estivo fanno ingresso in carta le “Perle torresi”, nuove pizze che nel dare risalto ai prodotti di stagione li propongono in abbinamenti intriganti. Se nella pizza Eva i fichi vanno a sposarsi con pancetta e provola d’Agerola, nella Adamo i peperoncini verdi di fiume saltati e i pomodorini gialli si adagiano sul fior di latte di Agerola per poi essere ricoperti da scaglie di provolone del monaco. Accanto a queste, due classici come la Marinara fresca con stesura a semolino con pomodorini freschi del piennolo, origano, aglio e olio extravergine d'oliva e la Doc con pomodoro San Marzano, olio extravergine d'oliva e mozzarella di bufala.

Officina della Pizza
Via Vittorio Veneto, 28
Torre del Greco (Na)
Tel. 081 8492895
Aperto tutti i giorni a pranzo e a cena

giovedì 16 giugno 2016

Salvatore e Michele Lioniello alla conquista di Roma

Una pizza al bistrot "Settembrini" dei fratelli Lioniello

Pizzeria "Da Lioniello" 
Via San Salvatore 9
Orta di Atella (Ce)

"Settembrini"
Via Luigi Settembrini 21/27 - Piazza Martiri di Belfiore
Roma



Fa piacere vedere come i giovani talenti pizzaioli del nostro territorio stiano attirando l'attenzione degli amanti della pizza anche al di fuori della Campania.

Uno degli ultimi a varcare i confini è stato Salvatore Lioniello, dell'omonima pizzeria, giovane pizzaiolo di Orta di Atella, di cui vi avevo parlato QUI, che con il fratello Michele è stato protagonista di una serata al bistrot "Settembrini" di Roma, dove ha preparato 4 pizze del suo menù. 

Tre di queste sono state realizzate con un impasto con farina "0" e una integrale senza lievito sfruttando la "gelatinizzazione" degli amidi.

Pizza cotta in forno elettrico e, bisogna dire, con ottimi risultati.

Le pizze realizzate sono state una con mortadella, bufale e granella di pistacchio come antipasto, poi  una con Gorgonzola, pere, provola di Sorrento, granella di nocciole e miele di castagno; una  "Tonnata" con tonno di Cetara, cipolla, basilico e zeste di limone; la famosa "mondiale" con melanzane alla parmigiana, salsiccia di nero casertano e provola e scaglie di parmigiano e per concludere una "Paesana" in versione vegana con impasto integrale, carne di soia, friarielli, mozzarella vegana e formaggio di soia.




Tutte le pizze sono state gradite dagli ospiti del "Settembrini" e a fine serata, un'ospite illustre, Heros De Agostinis, executive chef di uno dei ristoranti di Heinz Beck, ha fatto i complimenti a Salvatore e Michele per la pizza con le melanzane.

                             


Insomma i fratelli Lioniello  non finiscono di stupire e sono sicuro che ne vedremo ancora delle belle!

mercoledì 11 maggio 2016

Un menù in Braille a Napoli? Lo trovate da "Franco"

Lodevole iniziativa per i diversamente abili al ristorante - pizzeria "Franco" di Napoli
Dal 17 maggio nella pizzeria di Francesco Gallifuoco arriva il menu estivo
disponibile anche per non vedenti e ipovedenti



Non solo ricerca di una sempre maggiore leggerezza dell’impasto e selezione di ingredienti di altissima qualità ma anche attenzione verso le esigenze di clienti speciali: ecco il leitmotiv del percorso di Francesco Gallifuoco, giovane ed entusiasta pizzaiolo-patron della pizzeria-ristorante Franco, ubicata a due passi dalla rinnovata Stazione Centrale di Napoli.
Nasce così l’idea di proporre il menu estivo ricco di novità anche in braille e in caratteri grandi per renderlo fruibile sia dai non vedenti sia dagli ipovedenti.
Inoltre per venire incontro alle esigenze di una vasta clientela non italiana si è pensato di introdurre anche un menu digitale multilingue che permetta la lettura in inglese e giapponese, oltre che in italiano, consentendo anche di vedere le foto delle pizze e delle altre portate prima di ordinarle.
Da martedì 17 maggio, dunque, fanno il loro ingresso nel menu estivo dieci nuove pizze tra cui la “Ricotta e pera”, con fior di latte di Agerola e con l’aggiunta all’uscita dal forno di ciuffetti di ricotta di pecora, pepe, pera grattugiata, olio extravergine di oliva e basilico, e il “Ripieno Fuoco e Mare”, con cozze saltate in padella e ‘nduja di Spilinga. Entra trionfalmente in carta anche la collaudata pizza “Due Sicilie” (con pesto trapanese, trancio di tonno fresco e olive nere) che, ideata a marzo in occasione di un evento, in queste settimane ha registrato molti consensi. 
Per quanto riguarda i fritti, altro punto di forza del locale, la new entry è rappresentata dalla frittatina con zucca, provola di Agerola e pepe che prende il posto di quella invernale con salsicce e friarielli.
A completare il quadro delle novità c’è l’introduzione dei rinomati gelati della maestra gelatiera Pina Molitierno di Vanilla Ice Lab che, accanto ai gelati tradizionali, ha realizzato in esclusiva per Gallifuoco un gelato salato, “Panna cotta al pomodoro, con cremoso di mozzarella di bufala Dop, gelèe al basilico e olio extravergine di oliva”, che funge da sfizioso antipasto.  
Anche nel menu estivo restano i piatti che si rifanno alla tradizione gastronomica partenopea, a cui la famiglia Gallifuoco è legata da sempre e che trova in Maria Calabrese, mamma di Francesco nonché eccellente pizzaiola, una validissima rappresentante. 



Pizzeria Ristorante Franco
Corso Arnaldo Lucci, 195/197
Napoli
Tel. 081 5541892
Aperto tutti i giorni a pranzo e a cena